Analisi sensoriale

L’analisi sensoriale è quella disciplina scientifica che consente di misurare, analizzare ed interpretare in maniera oggettiva le percezioni di un prodotto, attraverso il corretto utilizzo degli organi di senso: vista, udito, tatto, olfatto e gusto (Stone & Sidel, 2004).

  • aromas-del-vino_6
  • aromi-del-vino
  • los-aromas-del-vino_1

Gli organi di senso (in particolare i loro recettori sensoriali) sono l’interfaccia attraverso cui l’organismo riceve informazioni dall’ambiente esterno (stimoli) e, attraverso processi di integrazione cerebrale, li traduce in sensazioni.

L’analisi sensoriale permette di valutare diversi aspetti di un prodotto:

  • Caratteristiche visive, gustative, uditive, tattili e/o olfattive;
  • Imballaggio;
  • Comodità d’uso;
  • Ecc…

Può essere applicata a qualsiasi matrice, dal prodotto alimentare al prodotto cosmetico così come anche a servizi offerti al cliente finale (ad esempio: accoglienza e servizio di pernottamento in un hotel, qualità del servizio offerto da banche, poste e similari, ecc…); è una disciplina scientifica multi-settore che, se applicata in maniera continua, consente di percepire in tempo reale i bisogni espliciti ed impliciti del consumatore raggiungendo la sua soddisfazione e fidelizzazione.

In primo piano:

Corso di formazione “Giudice qualificato di Analisi Sensoriale” 27-28 Settembre 2017

ASSENSO ha iniziato a definire delle sedi territoriali presso Firenze (riferimento Dott. Paolo Gramigni) e Perugia (riferimento Dott. Vittorio Gubbiotti)